Idrocolonspezia


Vai ai contenuti

Menu principale:


Cos'è la psoriasi

Indicazioni e patologie > Psoriasi

Si tratta di una patologia della pelle caratterizzata da una o più sedi di infiammazione localizzate su tutta la superficie del corpo, oppure in corrispondenza delle pieghe cutanee come gomito, ginocchio, o sul cuoio capelluto. Un tempo si riteneva che la malattia fosse caratterizzata da una crescita estremamente veloce delle cellule dello strato cutaneo. Più recentemente si pensa ad una lesione infiammatoria del derma cioè dello strato della pelle immediatamente sottostante all'epidermide.

La causa è sconosciuta e per questo la terapia, nella maggior parte dei casi, è esclusivamente sintomatica. Si parla di predisposizione genetica, di infiammazioni legate allo stress, molto recentemente si sospetta la presenza di uno o più tipi di virus che possono essere alla base del processo infiammatorio psoriasico.

Nell'ambito della medicina naturale alla psoriasi viene dato un significato decisamente
funzionale. La pelle ha il compito, come del resto ben identificato dalla medicina tradizionale cinese alcuni millenni or sono, di sopperire all'eliminazione delle tossine che non riescono ad essere filtrate dall'intestino. Tanto maggiore è il carico tossinico dell'intestino ad opera di alimenti raffinati, trattati, conservati chimicamente, cucinati in maniera sbagliata, tanto più probabile sarà l'infiammazione delle pareti della mucosa intestinale e tanto maggiore sarà la necessità che altri organi, in particolare la pelle, sopperiscano all'insufficiente lavoro del grosso intestino.

Si tratterebbe dunque non di una malattia primitiva della pelle ma di una focalizzazione a questo livello di un disturbo più generale che interessa l'uomo nel suo insieme.
Le
chiazze arrossate e desquamanti (eritemato-desquamative), possono avere un decorso acuto, cronico e recidivante. Le zone interessate dalle lesioni sono: gomiti, ginocchia, palme delle mani, piante dei piedi, cuoio capelluto.


Torna ai contenuti | Torna al menu