Idrocolonspezia


Vai ai contenuti

Menu principale:


Diagnosi di candidosi

Indicazioni e patologie > Candida

Vi sono diversi modi di fare diagnosi di candida, ma il pi¨ frequentemente utilizzato consiste nella valutazione clinica della sintomatologia generale del paziente.
Vengono certamente presi in considerazione l'infiammazione delle vie urogenitali, il prurito o bruciore vaginale o del glande, micosi disseminate per il corpo.
Nel mondo della medicina naturale viene presa in considerazione una sintomatologia un po' pi¨ generale e difficilmente riferibile alla candida. Vengono, infatti, valutati altri aspetti della vita e della clinica del paziente.
Alterazioni del tono dell'umore, sbalzi dello stesso che nelle donne sono pi¨ frequenti nella fase premestruale; desiderio di alimenti zuccherati o lievitati, in particolare la sera dopo cena; forte consumo di pane, grissini, cracker o alimenti simili; perdite vaginali biancastre o trasparenti, solitamente coincidenti con la metÓ del ciclo e riferite all'ovulazione; episodi di cefalea; cistite cronica o ricorrente; alterazioni della funzione intestinale; anemia per carenza di ferro; sindrome da stanchezza cronica o comunque facile affaticabilitÓ.


Torna ai contenuti | Torna al menu